CORRIERE DELLA SERA IN OFFERTA!

1 anno con Corriere a 99euro invece di 199euro

corriere-della-sera-offerta

COMUNICATI

RACCOMANDA IL SITO

Droni: cosa sono, caratteristiche, storia

 

droni

Sapete che cos'è il drone? Ultimamente questa parola viene utilizzata in diverse occasioni e in differenti contesti. Si tratta di dispositivi utilizzati dalle persone con scopi disparati. Al di là di quelli che sono denominati droni militari che hanno applicazione nelle guerre e nei meccanismi di difesa, in ambito civile vengono utilizzati per effettuare delle riprese oppure per svolgere dei compiti difficili legati ad esempio, alla sorveglianza o alla ricognizione, al monitoraggio o alle videoriprese. Esistono perciò differenti tipologie di droni che si contraddistinguono in base all'utilizzo che è possibile farne ed alle caratteristiche tecniche, andiamo ad esaminare la questione nello specifico.

 

 

Le diverse tipologie di droni

droni-caratteristiche

I droni più comuni si sono quelli noti con l'acronimo RPA. Questo acronimo sta per “remote piloted aircraft”. Ci sono anche gli Uav. Si tratta degli “unmanned aereal vehicle”. Per quanto concerne i droni RPA sono quelli pilotati a distanza e comandati con un telecomando a corto raggio. Esistono in versione elicottero, quadricottero, esacottero, pentacottero ed ottocottero. In generale però in commercio si trovano più facilmente gli elicotteri o i quadricotteri. Un'altra tipologia sempre più comune sono gli ottocotteri.

Invece, gli Uav sono dei velivoli senza pilota che sono programmati in maniera preventiva prima di un volo e seguono un percorso prestabilito. Sono simili a degli aerei e non vengono controllati in tempo reale da un essere umano, ma seguono la strada prima concordata.

 

La storia dei droni

drone-militare

In generale quando si parla di droni ci si riferisce a degli aerei senza pilota. “Drone” è un termine che è stato coniato circa 100 anni fa. I primi modelli infatti erano molto simili all'ape e quindi in inglese si usava il nome del “drone”. Questa parole sta per “fuco”, che è il maschio proprio dell'ape. Il significato generale del termine allude a dei dei velivoli che non trasportano passeggeri perché non sono pressurizzati. Il primo auto drone è nato nel 2012 e poi anche negli anni successivi sono state effettuate numerose prove partendo proprio dalla Francia per rendere più preciso e sofisticato l'uso di questi dispositivi. Per quanto concerne gli usi civili sono da pochi anni in commercio dei droni che è possibile utilizzare per gli scopi più disparati.

 

 

Gli impieghi le applicazioni dei droni in ambito militare e civile

droni-consegne

I droni vengono usati in base alla loro tipologia per diversi impieghi. Sia in ambito commerciale privato che in ambito militare ce ne sono alcuni che di fatto, sono simili, ma hanno scopi differenti. Ecco quali sono i principali usi dei droni:

- ambito militare utilizzati come armi letali per pianificare degli attacchi in zone inaccessibili;

- i droni utilizzati per le consegne: alcune compagnie stanno scegliendo di consegnare le proprie spedizioni con i droni in modo tale da cercare di ammortizzare e diminuire i tempi di spedizione (Amazon docet);

- droni per la sorveglianza e il monitoraggio: esistono dei particolari droni che servono a monitorare ad esempio la folla oppure una determinata zona che è soggetta a delle minacce di vario genere. Questi tipi di droni sono dotati di telecamere standard oppure ad infrarossi. Sono utili anche in caso di incendi boschivi o per verificare la presenza di eventuali rischi in aree impervie;

- droni per attività professionali creative: i droni possono essere anche utilizzati per svolgere una serie di attività professionali creative, legate al mondo dei video e della realizzazione di fotografie e video immagini particolari e con delle riprese uniche;

- i droni da corsa per le gare ufficiali: vengono utilizzati per fare delle competizioni e poi successivamente vengono anche trasmessi video stabiliti su questi accessori;

- i droni o nano droni per lo svago personale: sono dei droni più piccoli e di una qualità inferiore che vengono usati per giochi oppure per svolgere una serie di attività di tipo ludico.

 

drone-nano

Proprio perché hanno diverse possibilità di utilizzo, molte persone decidono di comprare i droni in base a quelle che sono le loro esigenze. I costi sono abbastanza contenuti se si vuole comprare un drone di non grande qualità. In generale si parla di una fascia di prezzo che va dai 60 euro, per quanto riguarda dispositivi per principianti, fino invece ad arrivare ad apparecchi di circa 3 mila euro per quanto concerne invece la tipologia un po' più professionale. Prima dell'acquisto è bene informarsi su tutte le caratteristiche del macchinario scelto acquistando o riviste specializzate o acquisendo notizie su portali online specializzati (ad esempio consigliamo di spulciare robadainformatici.it, sito web che compara i migliori droni attualmente in commercio).