CORRIERE DELLA SERA IN OFFERTA!

1 anno con Corriere a 99euro invece di 199euro

corriere-della-sera-offerta

COMUNICATI

RACCOMANDA IL SITO

La legislazione italiana sul gioco d'azzardo

 

legislazione-gioco-pubblico

Il gioco d’azzardo sta diventando di tendenza nel nostro Paese, tanto che il Governo si è visto costretto a prendere dei provvedimenti onde evitare che il fenomeno andasse a ruota libera senza alcun tipo di limite o controllo.

La regolamentazione del gioco voluta dallo Stato, ha avuto premura di distinguere i giochi vietati da quelli consentiti. E per di più i giochi consentiti necessitano di un’apposita concessione o autorizzazione rilasciata da AAMS organo preposto del Ministero dell'Econia e Finanze addetto alla gestione del gioco pubblico.

Il Ministero della salute, parallelamente al Ministero dell’Istruzione, cerca di educare i giovani attraverso campagne di informazione e sensibilizzazione, in particolare nelle scuole, descrivendo i rischi connessi al gioco d’azzardo.

 

 

Normative sul gioco d’azzardo

regolamentazione-gioco-pubblico

Vari sono stati gli interventi della legislazione italiana in merito al gioco  d’azzardo:

 

  • La Legge n. 266 del 2005 cerca di combattere  i comportamenti illeciti sulla distribuzione on line dei giochi con vincite in denaro, inibendo tutti quei siti web privi delle autorizzazioni previste, o che non rispettano la disciplina vigente;

  • Il decreto legge n. 98 del 2011  ribadisce il divieto di partecipazione ai giochi pubblici con vincita in denaro ai minori di 18 anni e detta anche norme rigide  sui requisiti che i concessionari di giochi pubblici e disposizioni  devono avere al fine di contrastare l’evasione, l’elusione fiscale e il riciclaggio;

  • La legge n. 88 del 2009 indica gli insiemi degli strumenti volti d evitare l’accesso al gioco on line da parte di minori allargando l’obbligo anche agli ambienti virtuali di gioco gestiti dal concessionario;

  • Il decreto “Balduzzi” n. 158 del 2012 si occupa dei profili sanitari, prevedendo prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione rivolte alle persone affette da ludopatia;

  • Legge di stabilità 2016 (legge n. 208 del 2015), revisionando i requisiti  sulle nuove concessioni per le sale gioco, ha previsto sanzione per le attività che hanno i c.d. totem (apparecchi che permettono di collegarsi con piattaforme per il gioco on line) ed avviare un processo di contenimento del numero delle slot machine;

  • Da non dimenticare  inoltre, sono tutti quegli gli interventi della legge effettuati  tra il 2016 e il 2017 come le leggi di stabilità adottate a fine anno (e per il 2018 è prevista la c.d. lotteria dello scontrino). Infatti entrambe le norme hanno influenzato molto l’argomento del gioco d’azzardo, evidenziando l’ambiguità dei portali on line e delle applicazioni utilizzabili da chiunque attraverso qualsiasi smartphone.

 

 

Divieto minori di  18 anni e divieto di pubblicità

gratta-e-vinci-leggi

Le varie normative ci tengono sempre a sottolineare come il divieto di ingresso alle attività di gioco (sia fisiche che virtuali) sia valido per i minori di anni 18. Il titolare dell’esercizio  infatti deve  richiedere ai clienti l’esibizione di un documento di identità, tranne nei confronti di coloro che sono visibilmente maggiorenni.

Molte sono state infine le disposizioni limitative sulla pubblicità del gioco d’azzardo. Il rispetto di tali limiti viene garantito dall’Autorità per le comunicazioni (AGCOM). Più nello specifico, la pubblicità di marchi di giochi con vincite in denaro deve essere conformi ai principi previsti dalla Raccomandazione della Commissione europea 2014/478/UE. Ricordiamo  tra i divieti quelli legati ai messaggi pubblicitari che incitano al gioco eccessivo o ancora a quelli che negano i rischi del gioco, descrivendo il gioco come la soluzione ai problemi finanziari.

Tale regolamentazione si è resa necessaria in quanto la passione degli italiani per il rischio è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni: scommesse sul calcio e altri sport, gratta e vinci, lotterie, slot machine, casinò reali e virtuali. Con l'avvento del web il fenomeno è esploso sia per la facilità di accesso a tali giochi sia perchè sfruttando la scia del successo, sono nati molti siti (come ad esempio casinoguru.it) che recensiscono le varie agenzie di gioco o magari trattano argomenti come le strategie per vincire.