CORRIERE DELLA SERA IN OFFERTA!

1 anno con Corriere a 99euro invece di 199euro

corriere-della-sera-offerta

RACCOMANDA IL SITO

CLICCA GIORNALE ONLINE E LEGGI LE NEWS GRATIS

Guerin Sportivo online gratis sul tuo Pc, leggi le news della rivista dedicata al calcio italiano.  Calcio Italia su Giornali on Web free e senza download di Pdf. Le notizie direttamente dal sito ufficiale della testata www.blog.guerinsportivo.it senza abbonamento. LEGGERE GRATIS NON HA PREZZO!




COPERTINA  GUERIN SPORTIVO



GUERIN SPORTIVO WIKIPEDIA

Il Guerin Sportivo è un rotocalco italiano di contenuto sportivo. Si occupa principalmente di calcio.
È la rivista sportiva più vecchia del mondo. Dal gennaio 2010 viene pubblicato mensilmente, dopo una lunghissima tradizione che lo ha visto come settimanale (in passato ha avuto anche cadenza quindicinale). Il passaggio da settimanale a mensile è stato voluto dall'editore Roberto Amodei, che ha anche cambiato il logo storico del giornale, con l'acronimo GS.

Il giorno d'uscita è il 10 di ogni mese (quando era settimanale usciva ogni martedì).

Nato nel 1912, il giornale fu fondato a Torino da Giulio Corradino Corradini, Ermete Della Guardia, Mario Nicola, Nino Salvaneschi, Alfredo Cocchi e Giuseppe Ambrosini.

Il titolo si ispira - fin dal caratteristico logo raffigurante un cavaliere medioevale nell'atto di lanciare un giavellotto - all'opera di Andrea da Barberino Il Guerrin Meschino.

Le origini

Alle origini, la rivista era stampata su carta verde, da cui il soprannome "verdolino", ed era caratterizzata da vignette satiriche. Al vignettista Carlin (anni venti-trenta) si devono molti stemmi del calcio italiano (la zebra per la Juve, la lupa per la Roma, il diavolo per il Milan, etc.).

A metà anni settanta la pubblicazione ha cambiato formato passando da giornale a rivista in senso stretto. La mutata impostazione - con il passaggio della stampa a Bologna (dopo che dal dopoguerra veniva stampato a Milano) privilegia le immagini fotografiche.

L'attualità
Direttore del giornale è Matteo Marani. Firme autorevoli del settimanale sono:

    * Roberto Beccantini, autore della rubrica "Il mitico Beck", nella quale parla più che altro della Juventus, di cui è tifoso;
    * Adalberto Bortolotti (in passato anche direttore), che ogni settimana analizza la giornata di Serie A;
    * Gianni Mura
    * il vignettista Giuliano;

Altre firme prestigiose sono state quelle di Gianni Brera, Indro Montanelli, Giorgio Tosatti, Luciano Bianciardi, Darwin Pastorin, Carlo Nesti, Mario Sconcerti, Stefano Disegni, Italo Cucci e Rino Tommasi.

Calcio estero, calcio giovanile e calcio del passato trovano ampio spazio nelle pagine del "Verdolino".

A dispetto del nome, è il calcio a farla da padrone nella rivista, anche se, fino alla metà degli anni novanta, trovavano spazio (circa una decina di pagine) anche altri sport come basket, volley, ciclismo e persino sport considerati "minori".

Da gennaio 2010, la redazione è stata praticamente azzerata, eccezion fatta per il direttore Marani. La vecchia redazione, composta da Rossano Donnini, Alfredo Maria Rossi, Pierpaolo Cioni e Gianluca Grassi è stata mandata in pre-pensionamento o in cassa integrazione.

Scrivono nel Guerin anche Nicola Calzaretta, Marco Iaria, Christian Giordano (libri e calcio estero), Carlo Tecce, il misterioso e anonimo Tucidide, Adalberto Scemma e Beniamino Pescatore (Serie B), Davide Rota (archivio storico e Serie C), Massimo Perrone (cura gli altri sport), Marco Zunino (calciomercato e calcio estero), Guido Ferraro (Serie D), Amedeo Paioli (scommesse sportive), Augusto Ciardi (inchieste e rubrica sulla Serie A) e Paolo Bardelli. Le illustrazioni in genere sono di Marco Finizio.

Assai fitta è la rete di corrispondenti dall'estero, a conferma del grande interesse per il calcio straniero: Andrea De Benedetti (Spagna), Alessandro Penna (Brasile), Filippo Ricci e Roberto Gotta (Regno Unito), Bruno Monticone (Francia), Alec Cordolcini (Olanda e Belgio), Gian Luca Spessot (Germania), Takis Kontras (Grecia), Jacub Konecny (Repubblica Ceca), Giorgio Kudinov (Russia), Fabio Sfiligoi (Croazia), Arden Stancich (Slovenia), Renzo Porceddu (Finlandia), Franco Molinari (Svezia), Manuel Martins De Sà (Portogallo), Tamas Misur (Ungheria), Gabriel Safta (Romania), Emanuele Saraceno (Svizzera), Arild Sandven (Norvegia), Franco Spicciariello (Stati Uniti d'America), Carlo Pizzigoni.

Il blog
Dal settembre 2010, al Guerino mensile è stato affiancato anche un sito internet, costruito come un blog. All'interno ci sono Il Film del Campionato, storica rubrica che col passaggio a mensile del giornale, aveva perso la sua collocazione; Mister Football, che dopo la chiusura del suo inserto ha ritrovato un nuovo spazio on line; Il Mondo siamo noi, rubrica che spazia sul calcio internazionale; Telecommando, rubrica che commenta lo sport in tv; Il numero, rubrica statistica; Indiscreto, una sezione di calcio viste da un'ottica diversa da quella standard; Il corsivo del direttore.

I premi
Il Guerin Sportivo ha istituito anche due premi: il Guerin d'oro, che va al miglior giocatore della Serie A (eletto calcolando la media dei voti assegnati ai calciatori dai quotidiani La Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport e lo stesso Guerino) e il Trofeo Bravo, assegnato al miglior giovane d'Europa.

I direttori
Settimanale

    * Giulio Corradino Corradini (dal gennaio 1912 al novembre 1936); fondò il Guerin Sportivo insieme a Mario Nicola, Giuseppe Ambrosini, Alfredo Cocchi, Ermete Della Guardia e Nino Salvaneschi. Con i suoi 24 anni di direzione, rimane il direttore più longevo della storia della testata.
    * Emilio Colombo (dal novembre 1936 al maggio 1947);
    * Bruno Slawitz (dal maggio 1947 al settembre 1967);
    * Gianni Brera (dal settembre 1967 al dicembre 1973);
    * Franco Vanni (dal dicembre 1973 al febbraio 1975);
    * Italo Cucci (dal febbraio 1975 al novembre 1982); con lui il giornale toccò l'apice delle vendite (300.000 copie nel 1982, in concomitanza con il Campionato mondiale di calcio 1982) e passò dal formato lenzuolo a quello di rivista. Cucci portò una ventata d'aria fresca al Guerin Sportivo, inaugurando rubriche storiche come "Calciomondo", "Il film del campionato", "Il campione", "I quaderni". Anche i premi di cui si parlava sopra nacquero sotto la sua direzione.
    * Adalberto Bortolotti (dal novembre 1982 al maggio 1985;
    * Italo Cucci (dal maggio 1985 al novembre 1986);
    * Adalberto Bortolotti (dal novembre 1986 al settembre 1987);
    * Marino Bartoletti (dal settembre 1987 all'agosto 1990);
    * Paolo Facchinetti (dall'agosto 1990 al settembre 1991);
    * Filippo Grassia (dal settembre 1991 al febbraio 1993);
    * Marino Bartoletti (dal febbraio 1993 al marzo 1994);
    * Domenico Morace (dal marzo 1994 al luglio 1996); durante il Campionato mondiale di calcio 1994, egli modificò la cadenza di uscita del Guerin Sportivo, rendendolo bisettimanale.
    * Paolo Facchinetti, (dal luglio 1996 al settembre 1996);
    * Italo Cucci (dal settembre 1996 al settembre 1998);
    * Giuseppe Castagnoli (dal settembre 1998 al settembre 1999);
    * Ivan Zazzaroni (dal settembre 1999 al luglio 2002); nel 2001 egli modificò la composizione del giornale, scindendolo in un magazine (contenente le rubriche della posta, gli approfondimenti e gli articoli sui calciatori) e un tabloid (con le notizie e i risultati del week-end).
    * Andrea Aloi (dal luglio 2002 al gennaio 2008);
    * Matteo Marani (dal gennaio 2008 al dicembre 2009); è stato l'ultimo direttore del Guerin Sportivo settimanale.

Mensile
    * Matteo Marani (dal dicembre 2009); sotto la sua direzione il Guerin Sportivo è passato da settimanale a mensile cambiando nome in GS. Marani ha inaugurato il sito internet della testata, all'interno della quale scrive saltuariamente per la rubrica "Il corsivo".