RIVISTE IN OFFERTA!

RACCOMANDA IL SITO

CLICCA GIORNALE ONLINE E LEGGI LE NEWS GRATIS

TV Sorrisi e Canzoni online gratis sul tuo Pc, è una rivista dedicata alla TV, ai palinsesti dei canali, alla musica e al gossip in generale.
TV Sorrisi e Canzoni è disponibile su Giornali on Web free e senza download di Pdf. Le notizie direttamente dal sito ufficiale della testata www.sorrisi.com senza abbonamento. Leggere gratis non ha prezzo!



COPERTINA TV SORRISI E CANZONI


ABBONAMENTO A TV SORRISI E CANZONI SUPER SCONTATO - CLICCA QUI!

TV SORRISI E CANZONI WIKIPEDIA

TV Sorrisi e Canzoni è una rivista settimanale italiana che contiene la guida ai programmi TV e approfondimenti su attualità, musica, cinema e spettacolo.

Storia TV Sorrisi e Canzoni
Il settimanale, fondato dalla famiglia Campi, è uscito per la prima volta nel 1952 con il nome di "Sorrisi e Canzoni d'Italia", quando ancora le trasmissioni televisive erano di là da venire. Successivamente la testata divenne "Sorrisi e Canzoni". Quando nacque, il giornale era il primo a parlare interamente di spettacolo: mancava infatti in Italia una rivista interamente dedicata alle canzoni e alla musica.

Il primo numero (ottobre 1952) comprendeva 16 pagine bicolori (nero e arancione chiaro) e costava 50 lire. La testata nacque per iniziativa di Agostino Campi, della «Campi editrice» di Foligno, società che possiede i diritti di pubblicazioni di canzoni di tutto il mondo.

Campi, oltre ad essere l'editore, è anche il primo direttore del settimanale. La rivista ha come sottotitolo: «Tutti i successi delle canzoni, varietà, radio e cinema». Il giornale fin dai primi numeri pubblica i testi delle canzoni più in voga. Campi si è aggiudicato anche l'esclusiva dei testi delle canzoni in gara al Festival di Sanremo, nato nel 1951, che pubblica integralmente sul suo giornale.

Quello dell'ottobre 1952 fu l'unico numero uscito in quell'anno. La testa avviò regolari pubblicazioni a partire dal giugno 1953, con il sottotitolo «Settimanale di radiocanzoni e varietà». In assenza della televisione, il pubblico poteva riconoscere i propri beniamini dalle foto pubblicate da «Sorrisi»: tra i volti noti della canzone che andarono in prima pagina quell'anno ci furono Achille Togliani, Nilla Pizzi, Claudio Villa, Teddy Reno e Luciano Tajoli. La rivista dedica il 70% del suo spazio alla pubblicazione dei testi delle canzoni.

In quegli anni si contano circa 500 rassegne canore in Italia, e Sorrisi cerca di dare spazio alle principali. Tra tutte spicca il Festival di Sanremo, che è già la maggiore manifestazione canora italiana.

Dal n° 5 del 1960 con l'aggiunta di "TV", la testata ha assunto la forma attuale, se si eccettua, dalla primavera 1964 al 1º ottobre 1967, la dizione TV - Illustrazione - Sorrisi e Canzoni.

Negli anni ottanta è acquistata dalla SBE (Silvio Berlusconi Editore), che poi confluirà nel gruppo Arnoldo Mondadori Editore. Numerose sono le firme di noti giornalisti che hanno diretto nel corso degli anni Sorrisi.

Storico direttore è Gigi Vesigna (dal 1973), a cui si devono record storici di vendita (si arriverà alla cifra record di 3.300.000 copie settimanali) tuttora imbattuti.

Nel 1994 la direzione del settimanale passa nelle mani di Pierluigi Ronchetti, che resterà al timone della rivista per 8 anni. Dal settembre 2002 all'ottobre 2006 il direttore della rivista è stato Massimo Donelli, successivamente nominato direttore di Canale 5. Dal 16 ottobre 2006 al 19 giugno 2008 il direttore è stato Umberto Brindani, sostituito dal 23 giugno da Alfonso Signorini.

Il SuperTelegattone

Il pupazzo mascotte del giornale e del programma televisivo Superclassifica Show era Oscar, anche chiamato SuperTelegattone. Il suo verso, Miao hopp!, e la sigla della trasmissione da lui interpretata, sono entrati nella storia della TV.