RIVISTE IN OFFERTA!

RACCOMANDA IL SITO

Birra alla spina o in bottiglia? Differenze e pro e contro

 

Quando vai in un pub, in una pizzeria o in una paninoteca, capita che ti venga chiesto se preferisci una birra in bottiglia o una birra alla spina. Esiste infatti una bella differenza tra le due tipologie, perché diversi sono gli aspetti che inficiano sul modo di conservare e servire la bevanda al luppolo.

 

Fermo restando che, come vedremo anche di seguito, il gusto è sempre molto soggettivo, sono molte le considerazioni da fare prima di scegliere una birra imbottigliata o una alla spina.

 

 

La birra alla spina: industriale o artigianale?

birra-alla-spina-artigianale-industriale-in-bottiglia-differenze

Erroneamente molti pensano che birra alla spina sia sinonimo di birra artigianale e dunque di bevanda genuina rispetto a quella in bottiglia. In realtà questa è solo una mezza verità.

La birra alla spina può essere infatti sia industriale che artigianale. Quella prodotta in industria ha la stessa valenza (in termini di preparazione) di quella in bottiglia. Viene sottoposta cioè ad un processo di pastorizzazione per garantirne la corretta conservazione.

 

 

Le differenze tra birra artigianale e birra in bottiglia

birra-alla-spina-artigianale-industriale-in-bottiglia-differenze-guida

La sostanziale differenza tra birra artigianale e birra in bottiglia sta nello stile della bevanda, nel modo di conservarla e nella temperatura a cui la bevanda viene conservata. Anche il gusto cambia, ma su questo, possiamo dire che incide molto anche la componente soggettiva e personale.

 

  • Tipo di birra

La birra artigianale è per definizione una birra “viva” che non subisce trattamenti come la pastorizzazione o la microfiltrazione. Dal momento che molte birre alla spina sono al contempo artigianali, spesso si preferisce questa tipologia a quelle in bottiglia (che invece sono stata sottoposte ad una vera e propria “rifermentazione” che contribuisce ad elevare di gusto, aroma e genuinità le bevande di malto e luppolo prodotte all’interno di birrifici e micro birrifici artigianali).

 

  • Stile di birra

Sai quali sono gli stili di birra? Sono quelle particolari tipologie di bevanda al luppolo che per distinguersi da altre devono per forza essere conservate in bottiglia per mantenere il gusto innovativo. Per cui, se preferisci quindi provare ogni volta  bevande nuove, non puoi fare altro che scegliere quelle in bottiglia, perché dentro il vetro subiscono quel processo di rifermentazione tipico delle birre artigianali.

Ti consigliamo dunque, se vuoi gustare un’ottima birra artigianale in bottiglia, di sceglierne sempre una dal vetro scuro che tende a preservare meglio il contenuto dalla luce.

Le birre a bassa fermentazione, come le bionde di qualità “lager” o “pilsner” che mettono i risalto il loro aroma solo una volta messe in bicchiere, sono invece esaltate dalla degustazione alla spina.

 

 

  • Igiene del fusto

Ma veniamo ora al tasto dolente del discorso, l’igiene del contenitore di conservazione della birra. Se alla spina, la bevanda al luppolo viene tenuta nei fusti, che dovrebbero garantire comunque la massima pulizia e la massima sicurezza in termini di alterazione della bevanda. Ciò nonostante, se la pulizia dei fusti non è effettuata a dovere e con regolarità, questo potrebbe compromettere anche la salubrità del liquido contenuto.

Occhio a dove consumi quindi la birra alla spina: se non spillata bene dal fusto e se quest’ultimo non viene ben pulito, si rischiano serie contaminazioni: a tal proposito, scegli sempre pub con fusti a due rubinetti, in quanto è meno probabile che il prezioso liquido entri in contatto con germi e batteri.

Fai attenzione, infine, che il fusto da cui è spillata la birra non sia aperto da più di 2 o 3 giorni perché se l’anidride carbonica si deposita nella birra, ne alterazione consistenza, freschezza e sapore. Oltre al fatto che la rende pesante e meno digeribile.

 

  • Temperatura di conservazione e mescita

La temperatura a cui viene conservata la birra è un altro punto su cui soffermarci.Se ti piace bere la birra fresca, devi per forza di cose prediligere quella in bottiglia. Per quanto il fusto venga infatti tenuto in luoghi freschi  asciutti non potrà mai raggiungere la temperatura di una bottiglia tenuta in frigo.

Ecco, dunque, che anche nel caso della temperatura di servizio, contrariamente a quello che si pensa, è quasi sempre preferibile optare per birre in bottiglia.

 

 

Il gusto personale

birra-alla-spina-artigianale-industriale-in-bottiglia-differenze-consigli

Il gusto personale è un discorso a sé stante. Non esiste la birra alla spina universalmente buona, così come non esiste una birra in bottiglia che piaccia a tutti. A parità di temperatura e conservazione, il sapore sarà, infatti, sempre lo stesso (anche se la spillatura è in grado di far sembrare una bionda molto più forte).

Tuttavia si precisa che, per quantomolti siano i cultori di birra a preferirela degustazione della birra alla spina, questo non vuol dire che la gradazione alcolica risulti più elevata, piuttosto risulta maggiore la concentrazione di anidride carbonica presente dentro il fusto che fa andare l’alcol subito in circolo.

Non resta a questo punto che scegliere secondo i tuoi gusti e le tue necessità, fermo restando tutti gli aspetti analizzati e tutto ciò che bisognava sapere prima di preferire una spina o una bottiglia.